domenica 23 giugno 2019

TELOriPETO!


​ TELO ripeto! Gesù è il RE dei GIU' DEI. TELO scrivo c'OSI' puoi capire che il SUO essere RE non è come lo intendono gli UMANI, anche se inizialmente i RE sono c'OSI', ma poi anche l'ORO vengono corrotti dal loro stesso sentirsi RE. Gesù fa scuola in questo senso. Pilato sapeva riconoscere i veri Re visto che non ne trovò tra i paLESTInesi.
Tu sai capire perché GIU'da si uccide? Gesù aveva sempre detto che sarebbe stato giudicato dagli "anziani". Sai quegli anziani che si sono dimenticati l'ARD'ORE della GIOVEnTU'.
Poi devi conoscere la STORIA delle storie che è quella DEI CIELI. Quella guerra angelica e la PACE che portò con la sua incarnazione. Gandhi riUSCI' a cacciare i tiranni inglesi dall'India. E lo fece con conoscenze evangeliche imparate a Londra. Non dimentichiamoci che era un dottore in legge, ma rimase inDUEiSTA'! Sai le CASTE sono le caste e quando si SALE di RANGO è difficile ritornare ad essere schiavi. Per questo fu ucciso!
Gesù, invece, mise alla PROVA il CUORE DEI umani su quel comando che Mosè ebbe da YHaWHè, che avrebbero ucciso CHIunQUA si fosse presentato, non da PRO-FETO, ma da DIO STESSO in quel IO SONO.
Continuiamo ancora ad uccidere chi viene per fare il BENE per tutti ed a seguire, inVECE, chi lo vuole far ea discapita di altri. 

giovedì 30 maggio 2019

Fate attenzione al VERBO




"Colui che HA INTINTO con me nel piatto, quello mi tradirà" (Mt 26, 23);
"PRENDETE E MANGIATE" (Mt 26, 26);

mi tradirà … "uno dei dodici, colui che INTINGE con me nel piatto" (Mc 14,20);
"PRENDETE, questo è il mio corpo" (Mc 14,22);

"PRENDETELO e DISTRIBUITELO tra voi" (Lc 22,17);
"ma ecco, la mano di chi mi TRADISCE è con me, sulla tavola" (Lc 22,21);

"È colui per il quale INTINGERO’ un boccone e glielo darò DARO’. E intinto il boccone, lo PRESE e lo DIEDE a Giuda Iscariota, figlio di Simone. E allora, dopo quel boccone, satana ENTRO’ in lui. Gesù quindi gli disse: "QUELLO CHE DEVI FARE FALLO AL PIÙ PRESTO" (Gv 13,26-27);
PRESO il boccone, egli subito USCÌ. Ed era notte. (Gv 13,30).
 
Quand'egli FU USCITO, Gesù disse: "Ora il Figlio dell'uomo È STATO glorificato, e anche Dio È STATO glorificato in lui. Se Dio È STATO glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito. " (Gv 13,31-32).


Chi di SI CURO ha MANaGIaTO?


La VERITA' nei l'ORO n'OMI



Chi svelerà le similitudini che Luca fa con le NASCITE di Giovanni e Gesù?
PERCHE' ha straVOLTO la NATI-VITA' in MATTEo?
Visto che il primo Vangelo (quello di Marco per inTENDErci) inizia c'OSI':
"INIZIO del VANGELO di GESU' CRISTO, Figlio di Dio. Come è scritto nel profeta Isaia: 'Ecco, io mando il mio messaggero davanti a te, egli ti preparerà la strada. Voce di uno che grida nel deserto: "preparate la strada del Signore, raddrizzate i suoi sentieri, SI PRESENTO' Giovanni a battezzare nel deserto, predicando un battesimo di conversione per il perdono dei peccati"'".
UGUALE a quello di Giovanni (l'apostolo amato, per inTENDErci):
"In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.
Egli era in principio presso Dio: 'tutto è stato fatto per mezzo di lui, e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste.
In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre, ma le tenebre non l'hanno accolta.
VENNE UN UOMO mandato da Dio e il suo nome era Giovanni.
EGLI VENNE come testimone per rendere testimonianza alla luce,
PERCHE' TUTTI CREDESSERO PER MEZZO di LUI.
???
Ma chi voleva rivedere il volPONE ERODE l'ANTIPAtico?

giovedì 23 maggio 2019

LO SPIRITO SANTO E' LA MADRE DI TUTTI




La VERGINE non E’ solo la Madre dei peccatori ma lo E’ anche dei corrotti!
La differenza sta nel suo agire: i peccatori li perdona ma per i corrotti paga lei stessa per loro.
E per chi, se non per chi ha pagato di più attraverso il Figlio del Padre.
Non la consegnò anche al discepolo sotto la croce?
Non abbandonò il suo popolo per i pagani?
Non è forse vero che non volle riconoscerla quando lo cercò tra i suoi?
Non volle farsi Re da solo e a tutti i costi?
NON E’ STATO il re della bestemmia?
Perciò, prima di inveirmi contro, ricordatevi che sbagliare è umano ma AMMETTERLO E’ SOVRAnoUMANO!

giovedì 9 maggio 2019

SEnza VERa GOGNA



Voi non siete miei amici.
Io ho visto il FIGLIO e cerco di farVELO vedere A.T.traVERSO ME.
Non siete stati voi a scegliere me, ma io ho scelto voi affinché la mia VERITA' rimanga in VOI. Se poi la comprendeRETE potete fare altrettanto VERSO chi scegliete voi.
Poi se volete andarvene, FATE pure. Ho scelto anche questo.
Voi non siete in grado di decide. Sembra a voi ma faccio tutto io.

Se il Signore, mio Dio, non abbreviasse questi giorni, nessuno si salverebbe. Ma a motivo degli eletti in voi che IO ho scelto, Lui ha abbrevierà i vostri giorni. Perciò, al momento, dunque, se qualcuno vi dirà: "Ecco, E' qui, prendetelo, o ecco è là", non ci credete; perché io sono in TUTTI, anche in VOI e in chi mi tradisce.
Non credete a chi riesce a fare segni e portenti per ingannare, se fosse possibile, anche gli eletti in VOI. Voi però state attenti! Io vi ho predetto tutto. NON FIDATEVI nemmeno di ME quando sarò costretto a mentirvi, ma mai contradicendomi su quanto VI DISSI.

sabato 4 maggio 2019

Lu' cav' enti treven' tot'


Inizialmente era una grazia l'incarnazione DEI MONI ma ora sta diventando sempre più un castigo. Gesù da VERO UOMO non poteva capire TUTTO il senso di questo mondo. Lui stesso ha ammesso che non conosceva la FINE. La FINE E' QUESTA: "ORaFAuNI che stanno PO'polando il mondo per la FINE. L'inferno non esiste ma la MORTE eTERNASI'!". Per questo il VI-SCOVO ha preTESO il NON VENIR ABBA'nDONATI al NON INDURCI in TENTAZIONE. Il PAPA, invece, conosce il FATTO SUO, essendo stuDIOso delle scritture. Sulla questione di scrivere in questo modo FASTI-DIO-OSO è per il BENE vostro, altrimenti non PO'TREi S-VELARVI le cOSE del Cielo. Non tutto possono sopportarne il PESO.

mercoledì 1 maggio 2019

SI AMO TUTTI orFAnelli



Forse è tempo di diluire il Primitivo di Manduria, come fece chi poi venne gettato fuori da questo mondo, pur essendo il Principe, l'EREDE del PADRE.