mercoledì 18 dicembre 2013

MALA CHI A?


«Ecco, verranno giorni – mio ORAcolo – nei quali susciterò un vermiciattolo GIU'STO', che regnerà da vero re e sarà saggio ed eserciterà il diritto e la giustizia.
Nei suoi giorni, GIU' da salvato, non lotterà più e vivrà tranquillo, e lo chiameranno con questo nome: ...... ........... .
PerTANTO, ECCO, verranno giorni – mio ORAcolo – nei quali non si dirà più: “Per la vita del MIO che s'ignora che ha fatto uscire il VERO dalla terra senza LIBERTA'!”, ma piuttosto: “Per la vita del Signo-RE che ha fatto uscire e ha riconDOTTO la SUA diSCENDEnza della casa DEI VITTORI-OSI dalla terra fino in CIELO, da tutti i luoghi dove li aveva dispersi!”; costoro dimoreranno nel proprio SUO LUOGO».


Così fui GENErato: "SUA MADRE", essendo proMESSA sposa del GIU'SA, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera di LUI. Il GIU'SA, suo sposo, poiché era anche GIU'stò e non voleva a.C.usarla pubblicaMENTE, PENsò di ripudiarla in segreto.
Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli SENTI' l'ANGELO di chi s'ignore che gli disse: «non temere perchè SEI TU stesso che RINASCERAI in SPIRITO nell'ANIMA del SIGNORE NOSTRO, ORA la SENTI che è stata CONcepita e sarà COME TUA FIGLIA e TUA SPOSA quando partorirà l'UOMO NUOVO, FIGLIO dell'UOMO in un figlio di DONNA. Infatti il NASCITURO che è generato nella TUA ANIMA, viene dal PADRE di TUTTI gli SPIRITI che è TRE VOLTE SANTO e si fa sentire SOLO da CHI LUI vuole, se tu SEI PREdisPOSTo per a.C.cogliere la CASA di DIO e di tutti gli SPIRITI SANTI; ella darà alla luce un figlio e tu non lo CHIAMERAI come si chiamano gli umani: egli inFATTI SALVA te dai SUOI PECCATI».
Tutto questo è avvenuto come avvenne e avverà non so fino a quando, a FIN che si compia l'UNICA VERITA' che LIBERA, come FU DETTO e poi SCRITTO dal Signore per mezzo del proFETO:
«Ecco, la vergine concepirà e darà alla luce un figlio: lui sarà il Dio in mezzo agli umani».

Questo non è solo DETTO ma OGGI è COMPIUTO come era stato proMESSO.

22 commenti:

  1. Ma SanSone è esistito nello STESSO SENSO di QUESTO trasPARENTE POSTo?

    In quei giorni, c’era un uomo di Sorèa, della tribù dei Danìti, chiamato Manòach; sua moglie era sterile e non aveva avuto figli.
    L’angelo del Signore apparve a questa donna e le disse: «Ecco, tu sei sterile e non hai avuto figli, ma concepirai e partorirai un figlio. Ora guardati dal bere vino o bevanda inebriante e non mangiare nulla d’impuro. Poiché, ecco, tu concepirai e partorirai un figlio sulla cui testa non passerà rasoio, perché il fanciullo sarà un nazireo di Dio fin dal seno materno; egli comincerà a salvare Israele dalle mani dei Filistei».
    La donna andò a dire al marito: «Un uomo di Dio è venuto da me; aveva l’aspetto di un angelo di Dio, un aspetto maestoso. Io non gli ho domandato da dove veniva ed egli non mi ha rivelato il suo nome, ma mi ha detto: “Ecco, tu concepirai e partorirai un figlio; ora non bere vino né bevanda inebriante e non mangiare nulla d’impuro, perché il fanciullo sarà un nazireo di Dio dal seno materno fino al giorno della sua morte”».
    E la donna partorì un figlio che chiamò Sansone. Il bambino crebbe e il Signore lo benedisse. Lo spirito del Signore cominciò ad agire su di lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno GLI ho domandato da dove veniva ed egli non mi ha rivelato il suo nome, ma mi ha parlato inizialmente cripta/ermetica MENTE, poi si è sVELATO sempre PIU'.

      Elimina
  2. Anche Zaccaria è esistito nello stesso MODO di questo "invisibile" POSTo?

    Al tempo di Erode, re della Giudea, vi era un sacerdote di nome Zaccarìa, della classe di Abìa, che aveva in moglie una discendente di Aronne, di nome Elisabetta. Ambedue erano giusti davanti a Dio e osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore. Essi non avevano figli, perché Elisabetta era sterile e tutti e due erano avanti negli anni.
    Avvenne che, mentre Zaccarìa svolgeva le sue funzioni sacerdotali davanti al Signore durante il turno della sua classe, gli toccò in sorte, secondo l’usanza del servizio sacerdotale, di entrare nel tempio del Signore per fare l’offerta dell’incenso.
    Fuori, tutta l’assemblea del popolo stava pregando nell’ora dell’incenso. Apparve a lui un angelo del Signore, ritto alla destra dell’altare dell’incenso. Quando lo vide, Zaccarìa si turbò e fu preso da timore. Ma l’angelo gli disse: «Non temere, Zaccarìa, la tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio, e tu lo chiamerai Giovanni. Avrai gioia ed esultanza, e molti si rallegreranno della sua nascita, perché egli sarà grande davanti al Signore; non berrà vino né bevande inebrianti, sarà colmato di Spirito Santo fin dal seno di sua madre e ricondurrà molti figli d’Israele al Signore loro Dio. Egli camminerà innanzi a lui con lo spirito e la potenza di Elìa, per ricondurre i cuori dei padri verso i figli e i ribelli alla saggezza dei giusti e preparare al Signore un popolo ben disposto».
    Zaccarìa disse all’angelo: «Come potrò mai conoscere questo? Io sono vecchio e mia moglie è avanti negli anni». L’angelo gli rispose: «Io sono Gabriele, che sto dinanzi a Dio e sono stato mandato a parlarti e a portarti questo lieto annuncio. Ed ecco, tu sarai muto e non potrai parlare fino al giorno in cui queste cose avverranno, perché non hai creduto alle mie parole, che si compiranno a loro tempo».
    Intanto il popolo stava in attesa di Zaccarìa, e si meravigliava per il suo indugiare nel tempio. Quando poi uscì e non poteva parlare loro, capirono che nel tempio aveva avuto una visione. Faceva loro dei cenni e restava muto.
    Compiuti i giorni del suo servizio, tornò a casa. Dopo quei giorni Elisabetta, sua moglie, concepì e si tenne nascosta per cinque mesi e diceva: «Ecco che cosa ha fatto per me il Signore, nei giorni in cui si è degnato di togliere la mia vergogna fra gli uomini».

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO HO CREDUTO subito al SUO doppio gioco che lasciava anche me scoprire doppiamente le carte.

      Elimina
  3. TRIS o FULL?? o forse e' meglio la DOPPI copPIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai benissimo che è ... SCALA REALE.

      Elimina
    2. MA VA?
      ci vogliamo mettere una pennellata di NERO? e dello stesso SEME?
      il ROSSO?

      Elimina
    3. Se vuoi VEDERLA devi partecipare al PIATTO.
      Lo sai che ci giochiamo la TESTA ... nero o rossa poco importa.

      Elimina
  4. PREGO....NON LA TESTA!
    ma l'ultimo rimasuglio terrestre... LA CODA s!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ricordo che la coda che VUOI perdere l'hai vinta nella MANO precedente.
      ORA se vuoi VENIRE (a VEDERE per VINCERE o PERDERE) devi METTERE la TESTA nel PIATTO.

      Altrimenti PASSa!
      Cant 2,8-14

      Elimina
  5. Io raddoppiio metto due teste, la mia e la tua. Il banco è mio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella che HAI non è la MIA.

      Elimina
  6. VA BENE...Ecco LA!
    Ora VOGLIO la TUA!

    http://youtu.be/MtkvyKJiqoQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sempre la stessa ma con la complicità della GRANDE VOLPE di e RODE. Nel cimitero puoi trovarne quante ne vuoi ... anche con CORPI.

      http://www.youtube.com/watch?v=AXfue98f8JI

      Elimina
  7. Guardati tu. Hai gettato la spugna? Paura a commentare da me?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO SONO LIBERO di FARE quello che VOGLIO.
      Di consolare e di prendere per il culo anche se c'è chi vuole essere consolata in questo ultimo modo.
      Quando mi DAI?
      COSA mi DAI?
      Lo SAI che non FACCIO nienTE per nulla.
      Ognuno ha i propri INTROiti.

      Elimina
  8. Emmenomale, perché paragonare Il figlio di Dio ad un vermiciattolo , è veramente triste per chi lo legge, triste per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. STU...dia la favoletta di Cappuccetto Rotti (ROSSO mi sembra troppo pornografico) che è MEGLIO, invece di CHI diventa COME NOI per gli STESSI PECCATI entrati nel MONDO insieme a noi.
      Copriti FEMMINA che la tua carne è ORA VECCHIA.

      Elimina
  9. Ehhh??? Sei un gran porco! Ma non ti vergogni? Povera...guarda la tua di carne ,sara' squamata. Non dimenticare che gallina vecchia fa buon brodo. Tie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco perché mi ha fatto scrivere ROTTI al plurale!
      ECCO le DUE MiNACCE!
      Da cucinare nella loro stessa acqua per poi darle ai CANI.
      Poi se vuoi mangiarti il MIO STINCO con le lenticchie ... vienilo a prendere. Io posso entrare anche amPUTATO!

      Elimina
  10. oK. domani vengo nel tuo ufficio con la mazza. Un colpo secco e via!!

    RispondiElimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.