mercoledì 22 agosto 2012

SIAMO TUTTI DEI ...

Poiché il tuo cuore si è insuperbito e hai detto:
Io sono un dio, siedo su un trono divino in mezzo ai mari”,
mentre tu sei un uomo e non un dio, hai reso il tuo cuore come quello di Dio, ecco, tu sei più saggio di Daniele, nessun segreto ti è nascosto.
Con la tua saggezza e la tua intelligenza hai creato la tua potenza ammassato oro e argento nei tuoi scrigni; con la tua grande sapienza e i tuoi traffici hai accresciuto le tue ricchezze e per le tue ricchezze si è inorgoglito il tuo cuore.
Perciò così dice il Signore Dio: Poiché hai reso il tuo cuore come quello di Dio, ecco, io manderò contro di te i più feroci popoli stranieri; snuderanno le spade contro la tua bella saggezza, profaneranno il tuo splendore.
Ti precipiteranno nella fossa e morirai della morte degli uccisi in mare.
Ripeterai ancora: “Io sono un dio”, di fronte ai tuoi uccisori?
Ma sei un uomo e non un dio, in balìa di chi ti uccide.
Per mano di stranieri morirai della morte dei non circoncisi, perché io ho parlato».

23 commenti:

  1. Come ti seguii in questo Mondo COSI' ti seguirò nell'altro.
    Tu SEI la MIA VITA VERA e ETERNA.

    ANNA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. «Figlio dell’uomo, profetizza contro i pastori d’Israele, profetizza e riferisci ai pastori: Così dice il Signore Dio: Guai ai pastori d’Israele, che pascono se stessi! I pastori non dovrebbero forse pascere il gregge? Vi nutrite di latte, vi rivestite di lana, ammazzate le pecore più grasse, ma non pascolate il gregge. Non avete reso forti le pecore deboli, non avete curato le inferme, non avete fasciato quelle ferite, non avete riportato le disperse. Non siete andati in cerca delle smarrite, ma le avete guidate con crudeltà e violenza. Per colpa del pastore si sono disperse e sono preda di tutte le bestie selvatiche: sono sbandate. Vanno errando le mie pecore su tutti i monti e su ogni colle elevato, le mie pecore si disperdono su tutto il territorio del paese e nessuno va in cerca di loro e se ne cura.
      Perciò, pastori, ascoltate la parola del Signore: Com’è vero che io vivo – oracolo del Signore Dio –, poiché il mio gregge è diventato una preda e le mie pecore il pasto d’ogni bestia selvatica per colpa del pastore e poiché i miei pastori non sono andati in cerca del mio gregge – hanno pasciuto se stessi senza aver cura del mio gregge –, udite quindi, pastori, la parola del Signore: Così dice il Signore Dio: Eccomi contro i pastori: a loro chiederò conto del mio gregge e non li lascerò più pascolare il mio gregge, così non pasceranno più se stessi, ma strapperò loro di bocca le mie pecore e non saranno più il loro pasto. Perché così dice il Signore Dio: Ecco, io stesso cercherò le mie pecore e le passerò in rassegna».

      Elimina
  2. ANGELO.....

    mi sei apparso in sogno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NON ERO IO.
      Non bazzico STILuoghi.

      Elimina
  3. no....no! ERI TU!

    ho visto anche i tuoi effetti personali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... con ia "pallONE"?
      EFFETTO rientante, pallo netto, ... cucchiaio?
      Racconta ... allora.
      Ho preso il PALO?
      Te in pieno?
      ... ho SEGNATO?

      Elimina
  4. Niente di tutto questo!
    Ti piacciono le noccioline?
    Solo giacca e cravatta....
    ....di SETA blu

    RispondiElimina
  5. CIAO (/YTYFGXZWQB=/$"CV=&CHJK
    $BN=?/$D VKL?/e allora
    NBT&$£"&?HNBC MN_U/!"£$%&/()JK XD
    E POI LA LUCE DELL'AURORA ohgv bedrehnbgjy !

    RispondiElimina
  6. Già ! Una sbornia notturna di una Sposa piantata sull'altare del Signore....

    RispondiElimina
  7. Angelo!!!
    ma...fai ammattire TUTTE?!!!

    http://www.youtube.com/watch?v=cKY16Ya1lwQ&feature=share&list=AL94UKMTqg-9CmEtvqhqT-7v8KOM3b4CwO

    RispondiElimina
  8. La vostra fede vi salverà o vi condannerà.
    IO SONO un semplice MEDIOcre DITO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. apperòòòò nn sei cambiato per nulla !! Tientelo per te il DITO MEDIO -CRE potrebbe SERVI-RE nei momenti solitudine..

      Elimina
  9. Pollicino.....PREGO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il più PICCOLO ... ma l'UNICO opponibile agli altri, come lo è il MIO DItO.

      Elimina
  10. Tu che sei Parte di me:

    Tu che sei parte di me
    Le tue braccia lunghe
    spalancate allaria
    Solo nel vento sei sempre felice
    Butta via i ricordi, getta ogni cornice,
    lascia spazio alle cose a venire

    Fuori
    cè una notte intera
    Puoi perderti..

    Tu che sei parte di me
    e lasci fuochi
    piccole tracce
    per riportarmi a casa
    Tu che sei parte di me
    Ultima luce,
    ultima insegna accesa

    E ogni nuova paura
    alza il fumo negli occhi
    e le parole cominciano male..
    Ti riuscissi a dire,
    riuscissi a spiegare
    E solo pelle che inizi a cambiare

    Fuori
    Cè una vita intera,
    vuoi perderti?
    Tu che sei parte di me
    e sciogli i fili,
    le resistenze,
    le mie mani chiuse
    Tu che sei parte di me
    e porti sogni
    e mi fai sorprese
    Tu che sei parte di me

    Soli per la notte intera,
    soli per la vita intera

    RispondiElimina
  11. Domani ricordati di lavarmi la faccia
    TU! ....che sei 1 PARTE di ME!

    RispondiElimina
  12. Seconda PARTE:
    Ti lavo quella di SOTTO che è migliore, ... fino a piedi.

    RispondiElimina
  13. Poi....ME LA asciughi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa caldo ancora ... si asciuga da sola ... fino alla suola.

      Elimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.