martedì 28 ottobre 2014

GUState quANT è BRavo il FRAtello del S'ignor

Volevo svelarvi tutto sulla salvezza, ma non posso rovinare l'esortazione a combattere con LUI stesso a vantaggio dell'UNICA FEDE.
In verità si sono infiltrati infatti tra voi alcuni individui - i quali sono gia stati segnati da tempo per questa condanna - empi che trovano pretesto alla loro dissolutezza nella grazia del nostro Dio, rinnegando il nostro unico PADRONE e SIGNORE.

Ora io voglio ricordare a voi, che già conoscete tutte queste cose, che il Signore dopo averci salvato, fa perire in seguito quelli che non vogliono credere, e che gli angeli che non conservarono la loro dignità ma lasciarono la propria dimora, egli li tiene in catene eterne, nelle tenebre, per il giudizio del gran giorno.
Ugualmente, anche costoro, come sotto la spinta dei loro sogni, contaminano il proprio corpo, disprezzano il Signore e insultano gli esseri gloriosi. L'arcangelo guerriero, in contesa con chi viene a dividere, disputa per il nostro corpo, non usando accuse con parole offensive, ma dicendo: Ti condanni il Signore stesso!
Costoro invece bestemmiano tutto ciò che ignorano; tutto ciò che essi conoscono per mezzo dei sensi, come animali senza ragione, questo serve a loro rovina.
Guai a loro!

Perché si sono incamminati per la strada dell'assassino e, per sete di lucro, si sono impegolati nei traviamenti del deMONIO e sono periti nella ribellione. Sono la sozzura dei vostri banchetti sedendo insieme a mensa senza ritegno, pascendo se stessi; come nuvole senza pioggia portate via dai venti, o alberi di fine stagione senza frutto, due volte morti, sradicati; come onde selvagge del mare, che schiumano le loro brutture; come astri erranti, ai quali è riservata la caligine della tenebra in eterno.

"Ecco, il Signore è venuto con le sue miriadi di angeli per far il giudizio contro tutti, e per convincere tutti gli empi di tutte le opere di empietà che hanno commesso e di tutti gli insulti che peccatori empi hanno pronunziato contro di lui".
Sono sobillatori pieni di acredine, che agiscono secondo le loro passioni; la loro bocca proferisce parole orgogliose e adùlano le persone per motivi interessati.
Ma voi, o carissimi, ricordatevi delle cose che furono predette all'INIZIO: "Alla fine dei tempi vi saranno impostori, che si comporteranno secondo le loro empie passioni". Tali sono quelli che provocano divisioni, gente materiale, privi dello Spirito.

Ma voi, carissimi, costruite il vostro edificio spirituale sopra la vostra santissima fede, pregate mediante lo Spirito Santo, conservatevi nell'amore di Dio, attendendo la misericordia del Signore nostro che ci promise la VITA ETERNA.
Convincete quelli che sono vacillanti, altri salvateli strappandoli dal fuoco, di altri infine abbiate compassione con timore, guardandovi perfino dalla veste contaminata dalla loro carne.

A colui che può preservarvi da ogni caduta e farvi comparire davanti alla sua gloria senza difetti e nella letizia, all'unico Dio, nostro salvatore, per mezzo di nostro Signore, gloria, maestà, forza e potenza prima di ogni tempo, ora e sempre.

Amen!

18 commenti:

  1. Ma cosa significa il titolo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CAZZO! Ti SEI svegliA.T.a?
      Chi sono i Fratelli del Signore?
      Ho semPRE TE-MUTO le doMANde diRETTE!

      Elimina
  2. UNO ...E' LUI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GIUsto DA GiacOMO!

      Elimina

  3. Essere forti e coraggiosi, tra i tanti pregi, racchiude uno svantaggio: non è facile trovare qualcuno di più forte da cui lasciarsi difendere quando la nostra forza non basta.
    Si è condannati ad esserlo sempre, se non si vuole rimanere soli.
    Oppure si è condannati ad esserlo sempre perché ormai da soli lo si è già.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io MELO sono costruito l'UFFA robot.
      Poi non occorre tanto forza nel difendere qualcuno.
      Bisogna solo dividersi le BOTTE. Se è sempre UNO a darle. Se poi sono DUE, ci vogliono altri DUE per dimezzarle. L'importante è no averle sempre sulla stessa guancia o gluteo o altro.

      Elimina
  4. :-) Io parto sempre con destra e sinistra. se non mi aggrediscono alle spalle mi difendo ancora bene!

    RispondiElimina
  5. Mi ricordo le cinghiate sulle gambe. Le prendevo sempre io, anche per mio fratello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stupida!
      Ma perché le prende sempre il CULO se poi non è LUI a pisciare il letto?
      Dormivate insieme?

      Elimina
  6. No, invece vi tiro le orecchie come quelle degli asini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai almeno perché gli asini hanno le orecchie lunghe?

      Elimina
  7. il mulo chi lo fa? lo fai tu testina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono sterile!
      E tu il BARdotto?
      Io posso solo fare l'A si NOniMO.

      Elimina
  8. o meglio la CApRA

    RispondiElimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.