lunedì 17 ottobre 2016

La Verità sulla Via della Vita e TERNA



Fratelli ricordate? Ci sembrò di essere morti per le nostre colpe di voler essere già senza aver vissuto la VIA. Fummo ribelli per una caUSA GIU''STA' e VERA, ma poi c'ADEmmo in passioni carnali con ANIMEmali. Per colpa del nostro spirito MALE non conoscevamo ancora in noi lo SPIRITO maTERNo, che ci ha amato da morti che eravamo per le colpe eseguite, facendoci rivivere le sue stesse PENE, per grazia della SALVEZZA già iscritta innoi.
Ci ha anche REsuscitati e ci ha ricCHI AMATO NUOVA-MENTE nei CIELI, per mostrare nei secoli futuri la straordinaria ricchezza della sua grazia mediante la sua bontà verso di noi nella VERITA' di VITA E TERNA.
Per grazia inFATTI SI AMO stati salvati MEdiANTE la FEDE nel nostro inTENTO, che MALE non era, se non nell'ANTIcipAZIONE DEI TEMPI; e ciò non viene da voi, ma E' dono di coLUI che ci INDI-RIZZATI; né viene dalle opere, perché nessuno possa vantarsene. SI AMO IN FATTI oPERA SUA, perchè da LUI SI AMO usciti.

10 commenti:

  1. SI AMO IN FATTI oPERA SUA, perchè da LUI SI AMO usciti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dOVE è finito il SUO SEME?
      E il TUO?

      Elimina

  2. Il regno di Dio è come se un uomo getta un seme sulla terra e se ne va a dormire; lui va per i fatti suoi e il seme germina e cresce e lui non ne sa niente; la terra produce da sé prima l’erba, poi la spiga e poi il grano pieno nella spiga. Quando il frutto è maturo, l’uomo manda i mietitori, perché è tempo della messe (cf. Mc 4,26s).

    L’uomo sparge il seme, quando concepisce nel cuore una buona intenzione. Il seme germoglia e cresce, e lui non lo sa, perché finché non è tempo di mietere il bene concepito continua a crescere. La terra fruttifica da sé, perché attraverso la grazia preveniente, la mente dell’uomo spontaneamente va verso il frutto dell’opera buona. La terra va a gradi: erba, spiga, frumento. Produrre l’erba significa aver la debolezza degli inizi del bene. L’erba fa la spiga, quando la virtù avanza nel bene. Il frumento riempie la spiga, quando la virtù giunge alla robustezza e perfezione dell’opera buona. Ma, quando il frutto è maturo, arriva la falce, perché è tempo di mietere. Infatti, Dio Onnipotente, fatto il frutto, manda la falce e miete la messe, perché quando ha condotto ciascuno di noi alla perfezione dell’opera, ne tronca la vita temporale, per portare il suo grano nei granai del cielo.

    Sicché, quando concepiamo un buon desiderio, gettiamo il seme; quando cominciamo a far bene, siamo erba, quando l’opera buona avanza, siamo spiga e quando ci consolidiamo nella perfezione, siamo grano pieno nella spiga...

    Non si disprezzi, dunque, nessuno che mostri di essere ancora nella fase di debolezza dell’erba, perché ogni frumento di Dio comincia dall’erba, ma poi diventa grano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'OME sei ROMAantico o troppo moderno?
      Dimmi qualc'OSA su un concepimento a seguito di uno STIUPRO.
      Anche LI' il seme sa quel che deve fare.
      Ti ho detto che le c'OSE del CIELO sono troppo PESANTI.

      Elimina
    2. Una donna stuprata prende la pillola del giorno dopo.

      Elimina
    3. Può raccontarlo solo chi l'ha subìto anche se sembrava dormire https://www.youtube.com/watch?v=CyFfoHVR5iA

      Elimina
    4. L'ANOnimo che PASSA aVANTI a chi sa mettere il NOME e la FACCIA soloQUANTO NASCOnde la VERITA'.

      Elimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.