giovedì 12 luglio 2012

Tale Padre ... TALE FIGLIO.

Quando mio Figlio era fanciullo era un ribelle, come tutti i nati alla Vita, pur ETERNA.
Si divertiva a strapazzare ANIMAli fino a renderli DEI nei confronti di altri, pur potenzialmente SUPERIORI.

Pure ad un FIUME fu attribuito il VOLERE di decidere anni di PIENA e anni di carestia.
Allora ci fu DIA-TRI-BA in Cielo che si riPERCOSSE anche in TERRA.

Si arrivò a chiedersi CHI E' DIO e CHI COME LUI.
Chi ha il potere di creare e CHI di distruggere.
EMERSE per la prima volta la FIGURA dello SCHIAVO in competizione con il SERVO che è paragonabile all'erede più PICCOLO.

Non si capì più nulla tra SCALE per scendere in terra e TORRI per salire in Cielo.
Ma io SEGUIVO con il MIO SGUARDO MIO FIGLIO che cadeva spesso ma si rialzava SEMPRE.
Gli insegnai a cadere con il restro morbido, salvaguardia del SACRO, quando cadeva da DIETRO.
Velocizzai le MANI per le cadute DAVANTI.

Ma i miei servi non compresero quello scim...PANZE'.
E' vero che è simile ad un vermiciattolo che pensa a mangiare e a espellere, dando alla terra HUMUS e trattenendo il necessario per lo SPIRITO.
Non compresero il mio NUOVO modo di SOLLEVARE che era CHINO per fargli ALZARE lo Sguardo a CHI ERA prima di LUI.
Non è facile far capire COME si DIVENTA Dio, ancor di più PADRE.
E perchè non ... MADRE?

Ho smesso di dare sfogo all’ardore della mia ira e in MIO FIGLIO è arrivato il COMPIMENTO, unitamente al NOSTRO SPIRITO.
NON RICORDI?
Non vnego più da te nella mia ira.


Ti aspetto, seduto sui cherubini.
Il mio sguardo si infiamma quando tu ti avvicini.

Sveglia, FIGLIO MIO!
L'AURORA senza più TRAMONTO è alla Tua portata.
Portami il TUO VINO!
Torna con il TUO PANE.

Fammelo ASSAGGIARE.

Mentre ritorni, parla di te e di me, della NOSTRA CASA. Invitali a seguirti e a prendere su di te, e di chi ti vorrà aiutarti, CHI non è molto forte nella POLVERE ma soprattutto nello SPIRITO. Ti ricambirà in FORZA VITALE.
Restituisci a LORO il FRUTTO del Tuo LAVORO, eseguito su quello che TU HAI RACCOLTO.

Non caricarti di pietre inutili o di contenitori per il viaggio. Sulla strada troverai quotidianamente il necessario per vestirti e mangiare.
Nei POSTi, dove entrerete, domandate chi là sia degno di questo V'Angelo e rimanetevi finché non sarete partiti.
Entrando nella casa, rivolgetele il saluto, ma non come ipoCRITICAmente lo rivolgono chi vuole approFITTARE.
Se quel POSTo ne è degno, la vostra pace scenda su di essa; ma se non ne è degno, la vostra pace ritorni a voi. Se qualcuno poi non vi accoglie e non dà ascolto alle vostre parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dei vostri piedi. In verità io vi dico: nel giorno del giudizio anche la TERRA si dimenticherà di LORO.

23 commenti:

  1. Sì...certo!
    la tua immagine mi accompagna...SEMPRE!

    Che io sia fermo o in viaggio...
    Tu sei a CASA...NOSTRA!

    http://youtu.be/iBuSKPD2jY0

    RispondiElimina
  2. ANCHE!
    MeglIO?
    Tua e' la Volontà
    Mia e' la Carità
    Addizioniamo !

    RispondiElimina
  3. Vengo io o vieni tu?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VIENE SEMPRE LUI in ... LEI.
      Mi sa che sei VERGINELLA spiritualmente.
      Non ti ha detto nulla la MADRE ... che ha FATTO ... TUTTO a immagine e somiglianza?

      Elimina
  4. Allora NON sei al passo con i tempi!
    La Madre era solo SERVA!
    Allora?
    Vengo io!
    O al MEGLIO tu?

    RispondiElimina
  5. Io al PASSO?
    Il MIO CA'...va lo SOLO CAlo'...pare, mi sa.
    Non sai che SERVO vul dire FIGLIO ... più piccolo?
    Vale anche per la TERZA PERSONA.
    COLEI che salva, preSERVA, conSERVA, mantiene inTATTO, custodisce, osSERVA, rispetta, mette da parte, tiene in SERbO, SERbA, controlla, sorveglia, guarda, spia, sta, abita, trattiene, ricupera, rientra in possesso di debito, riceve risarcimento.

    E tu venendo cosa mi porti?
    Nessun PRESENTE?
    Allo va' e non tornare a mani vuote.

    RispondiElimina
  6. La SERVA!
    Io, lei, noi, tutti preSERVIAMO in SERBO e gelosa - mente la Terza Persona.
    Io posso portarti solo l'Infinito Presente, ma non e' ROBBA di tutti i giorni.
    Io tornerò con le TRE ....PALLE!
    Che dici? Ci stai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho avuta UNA QUARTA in petto. Poi una QUINTA e dopo una SESTA. Vado per la SETTIMA
      Vuoi essere la mia OTTAVIA MaGLIEttina?

      Elimina
  7. Belle NO VIE?
    Al MENO....
    Sulla. MaGLIettina scritto OTTAVIA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DE CI diti!
      ACCETTARE o L'ASCIARE.

      Elimina
  8. TI ACCETTO ....
    SENZA LTRE

    RispondiElimina
  9. UN CORNO in vece!!!
    Te ne basta UNO. DI e CI, 100 MILLA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. EuRO?
      Ma sei impazzita?
      Dove vado a prenderli?
      Il mio CORNO ad esso è TROMBA perchè è fORAto.
      Posso barattare per una SUONATA a bocca?

      Elimina
  10. Con la fisarMONAca no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FiSSA?
      o ARMO...NICAoL?

      Meglio la CHI ta RINA.

      Elimina
  11. Ti dimentichi
    Dell' OCA RINA!!!!
    Mangia e beve pure lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che s.p.a. VENTO.
      Ho letto velocemente ORCA rina.
      CAGA purè?

      Elimina
    2. L'oca come la gallina non beve ... altrimenti ... ca'PISCI?
      Ma perchè gli UCCELLI non URIn'ANO?

      Elimina
  12. Credo che il verbo giusto sia
    SCHITARE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Togliere la TARA alle OLIVE in acqua?
      Mi avevano dire di MINGERle

      Elimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.