sabato 6 luglio 2013

FAMMI PER DONO ... MAMMA

/ PER DONAMI MAMMA \
/ per il DOLORE che ti ho DATO \
in CAMBIO della TUA CARNE.
| ed IO, in VECE, ti ho FATTA .... |
| CONOSCERE il SUO SPIRITO. |
\ Tu che SEI rimasta ORFANA /
\ da SUBITO. TU UNICA /
\ tra le TANTE /
| ad aver |
/ VOLUTO \
| CONOSCERE |
\ la SUA /
VOLONTA' |
/ di FARSI \
| PADRE, FIGLIO e in TE SPIRITO SANTO |
 
 
 
La madre non vide mai ritornare il figlio da quel sacrificio imPOSTo dal marito.
Fu troppo il dolore di CHI non comprendeva ancora quel DIO che DAVA troppo alle SUE creature.
Ma venne il MO'mento che TUTTO si ribaltò.
Il marito venne a fare il lamento per la moglie e a piangerla.
Poi si staccò dalla salma e SEPPE-LI' il corpo in attesa di ritornare in quello stesso luogo.

Era orMAI vecchio, avanti negli anni, e il Signore lo aveva benedetto in tutto. Allora disse al suo servo, il più anziano della sua casa, che aveva potere su tutti i suoi beni: «Metti la mano sotto la mia coscia e ti farò giurare per il Signore, Dio del cielo e Dio della terra, che non prenderai per mio figlio una moglie tra le figlie della mia gente, in mezzo ai quali ABITO, ma che andrai nella mia terra, tra la mia PAREnTELA, a scegliere una SPOSA per Figlio di mia moglie».
Gli disse il servo: «Se la donna non mi vuol seguire in questa terra, dovrò forse ricondurre tuo figlio alla terra da cui tu sei uscito?». Gli rispose il PRINCIPE di Dio: «Guàrdati dal ricondurre là mio figlio! Il Signore, Dio del cielo e Dio della terra, che mi ha preso dalla casa di mio padre e dalla mia terra natia, che mi ha parlato e mi ha giurato: “Alla tua discendenza darò questa terra”, egli stesso manderà il suo angelo davanti a te, perché tu possa prendere di là una moglie per mio figlio. Se la donna non vorrà seguirti, allora sarai libero dal giuramento a me fatto; ma non devi ricondurre là mio figlio».
[Dopo molto tempo] il FIGLIO rientrava dal pozzo; abitava infatti in quella regione deserta. Uscì sul far della sera per svagarsi nel campo coltivato e, alzando gli occhi, LA vide venire ... Portata dal SERVO della CASA. Alzò gli occhi anche LEI, vide LUI e disse al servo: «Chi è quell’uomo che viene attraverso la campagna incontro a noi?». Il servo rispose: «È il mio padrone». Allora ella prese il velo e si coprì. Il servo raccontò al PADRONE tutte le cose che aveva fatto. Lo SPOSO introdusse la SPOSA nella tENDa che era stata di SUA MADRE e di SUO PADRE; si UNI' a LEI aMANdola e riceVENDO il conforto della sCOMPARSA della MADRE.

34 commenti:

  1. C'è un difetto che non si vuole perdonare: "uso improprio della parola di Cristo"! La scellerata strumentalizzazione usata da molti cristiani è a dir poco scandalosa!
    Mai abbassare la guardia si deve vegliare sempre! Ma quando e quanto si parla lealmente nel bene di altri o solo per se stessi? mi chiedo!!
    O solo dopo il grande male per sentirsi meglio?
    In ogni modo, nulla in sé malvagio, ma è l’uso che se ne fa è spregevole!



    RispondiElimina
    Risposte
    1. E TU sai cosa vuol dire CRISTO?
      Non sai che il CRISTO FIGLIO lo è del DIO "GELOSO" del Vecchio TESTAmento?
      Non sai che c'è un EGOISMO e una FAZIOSITA' SPIRITUALE?
      O pensi che il MALE sia FUORI ... da DIO?

      L'importante E' NON ESSERE INIQUI ... nel MALE e nel BENE.

      Quando arrivi tu. Ti sento VENIRE! Devo veramente ALZARE la GUARDIA. Ma SOLO per il TUO BENE. Non per il MIO, anzi, con ME RISCHI MOLTO. Ti ho già AVVISATA. Altro che GIU'stizia terrena o polizia postale.
      Quando vieni qui devi coprIRTI il CAPO ... se vuoi che ti asCOLTI e ti risPONDA!

      Elimina
    2. vuoi il vestitino da schiava?? Ce l'ho! :)

      Elimina
    3. DAMMELO!
      Però il TUO!
      Tu non conosci né il VESTITO e né il MANTELLO. NE' i LORO significati nelle SCRITTURE, come la BISACCIA e i SANDALI.

      Elimina
    4. Dovrei conoscere?? Io? ma pensaci bene!
      Dovresti provare solo un minuto della mia sofferenza per comprendere che non si può sempre perdonare...
      soprattutto quando il perdono alimenta il male!
      Prova a vergognarti, vergognatevi ogni tanto...sono troppo poche le vostre croci....le fate portare agli altri voi...e lo sapete bene!
      ...ma esiste un Dio...

      Elimina
    5. la tua gelosia appartiene ad un animo impuro! stai zitto!

      Elimina
    6. Tutto in TERRA è in SIMILUTINE nel CIELO.
      Ti assiCURO che NULLA va conDONATO, ma non pensare che tu SIA esclusa. IO ci PENSO SEMPRE e sai che IO PARLO SOLO di questa SOFFERENZA.
      Perché mi PONI insieme agli ALTRI?
      Posso stare nel MEZZO ... sai DOVE "RIMETTE" il SIGNORE (Ap 3,16). Ma TU SAI BENISSIMO che IO NON SONO TIEPIDO.
      Se non hai mai pianto ... almeno RIMETTI!

      Elimina
    7. Io esclusa? Povero sciocco. Ti urta così' tanto che io abbia pochi peccati? E nessun vero peccato? Dovevate pensarci prima. Sei come Gus? Sei cieco perché' non vuoi sentire o scrivere? Fa male il piede? Prima però' ridavate ridete ancora degli altri vero?

      Elimina
    8. Perché' tu come gli altri ti fai pagare.

      Elimina
    9. Un po' si! SAI io raccolgo PECCATI. Li COMPRENDO. Mi servono per COSTRUIRCI la PERFEZIONE. La perfezione è anche dirottare il MALE sull'ARTO giusto!
      RIDIAMO SEMPRE e ultimaMENTE ancr di PIU'.
      Devo scrivere la RISATA?
      AHAhahaHAH o YEYeyeyEYE?

      Elimina
    10. Io CHIEDO SOLO in NATURA.
      Tu hai altre GALLINE o UOVA ancora?

      Elimina
    11. Tu hai qualche problema in famiglia? Figli illegittimi per caso? C'è una "fissa" che ti assilla? Involontariamente ci ricadi sempre!
      hai notato il cambiamento veloce del...dissociato?
      Ah, cosa si inventa per non soffrire!

      Elimina
    12. RiTENTA ..SARAy più fortuNATA.
      Conosco gli UOMINI.
      E tu?

      Elimina
    13. si, mi divertono a...germogliare! :)
      Notte!

      Elimina
    14. BELLA e VERA risPOSTa!
      Sai benissimo che sei spacciata se muoiono gli uomini.

      Elimina
  2. Sai Angelo sono molto belli i tuoi post, ma li scrivi con una tale irruenza, con, a parte le maiuscole e le sospensioni, le varie sillabazione,
    che danno un significato completamente diverso
    alle parole, tu crei un po' di panico. Nel senso che se non capisco cosa mi vuoi dire, non lo prendo in considerazione.
    Mettiti nei nostri panni...
    ciao Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu fai parte di coLORO che GIU'dicano BELLO quello che non CONOsCONO?
      Nella REALTA' c'è chi mi attribuisce il TERMINE di ESALTATO. Per me è un complimento. IO HO il POTERE di CONFONDERE ma ANCHE di riVELARE e soprattutto di SVELARE.
      Il problema E' VOSTRO che vi sentite ancora NUDI di LUI.

      CHIEDI! Non temere! Se SEI di CRISTO ... dovrei ESSERE io a temere. Ma mi vedo così ... (non TELO dico).

      Tu pensi di riconoscerlo quando VERRA' da te?
      Mica dirà le cose già DETTE. In VERITA' DICE COSE NUOVE prendendole dal VECCHIO, ma non quello VECCHIO ... VECCHIO.

      Non pensare che nella REALTA' mi seguono?
      Mi dicono SEMPRE ma come POSSO discostarmi dalle COSE che ci hanno insegnato?
      Ed IO gli rispondo: "PERCHE' IO mi discoSTO'? "

      Elimina
    2. TI vedi o LI VEDI ... un po' ... coSI?

      Elimina
    3. Mi sa che CAMBIAndo la VISUale il risultato non cAMBIa.

      Elimina
  3. Ma cosa vuol dire esattamente essere iniqui?
    Inequi?
    Inequali?
    Ineguali?
    Non dare ad ognuno ed a se stessi secondo la giusta misura?
    Nel bene e nel male?
    O sentirsi superiori al giudizio divino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non EQUI...no?
      Tu sai il significato di entrare nel POSTo della SPOSA con A SI NO?
      Tu riusciresti a ESSERE SUPERIORE al GIUDIZIO DIVINO?
      RE-BECCA non lo fece con GIACOBBE?
      E QUI ... il vostro limite. Avete PAURA di CHI si NASCO-ONDE.
      Imparate dal VENTO che muove il MARE come se si muovesse ma fa fare solo SU e GIU'...stizza PURE.

      Male al MALE e bene al BENE, ma ti dico di più:
      BENE al MALE e BENE al bene.
      Ma voi conoscete il VERO MALE e il VERO BENE?
      La VERA IN-IQUI-TA'?
      La VERA GIU'stizia?

      Con quale metodo la riCONOSCERETE se non con la SOLA PRO-VOCAZIONE e il sistema DEI opPOSTi?

      Elimina
    2. Penso che il vero male sia non mettersi in gioco.

      Elimina
    3. Mi sa proprio di SI, ma non è un GIOCO. Forse lo è, ma BASTA rispettare le REGOLE.

      Ma BASTA in Lc 22,38 ... vuol dire FINI-TELA?
      E GETTATE le reti in Gv 21,6 .. vuol dire BUTTA-TELE?E' l'unico caso che usa questo termine. Altra volta dice CALA-TE.

      Elimina
    4. Mhm...in effetti BASTA ha 2 o forse anche più significati: può voler dire ABBASTANZA...cioè, vuol sempre dire abbastanza...solo che a seconda del contesto può anche voler dire un cosa ed il suo contrario...tipo se uno scrive: basta rispettare le regole!
      Col punto esclamativo, può voler dire che sono state rispettate abbastanza e non vanno più rispettate...invece con il punto fermo vuol dire che le regole vanno rispettate.
      Ricordo quel passo di Luca dove si parla delle spade...in quel caso c'era il punto esclamativo, quindi forse erano state usate già abbastanza spade.
      Sul passo di Giovanni non avevo mai fatto attenzione a certe cose...ci dovrò ragionare, come su altre cose su cui avrei dovuto ragionare e su cui non ho ragionato, riguardo a Giacobbe...

      Elimina
    5. MA in BASTONO loro non serve l'ACCEn.T.TA?

      Ti vedo un po' allo SBANDO.
      O preFERISCI al BANDO?

      Ma i figli di Giacobbe fecero BENE o MALE a fare in modo che Giuseppe diVENNE il Principe di Egitto?
      O fu la vendetta dell'ANGELO che poi doveva SALVARE i suoi figli da una SCHIAVITU' da LUI stessa STRATEGICAmente PRO-GETTATA?

      Non sono problemi MIEI il capire COSE che SONO state scritte semplicemente ... MALE.

      Ti dico di PIU'. NON SERVE SAPERE, ma INCONTRARE LUI. Tenerlo VICINO e VEDERE con LUI COME FA TUTTE le COSE CREATE da PADRE ... NUOVE!

      Elimina
    6. Sì, non sto molto bene.

      Beh...non credo che i fratelli di Giuseppe sapessero che con il loro gesto ignobile egli poi sarebbe diventato il Principe d'Egitto.
      Io non riesco a vedere il bene in un gesto simile, anche se poi so che il Signore si serve anche di gesti come quello per portare a compimento i suoi disegni.
      E poi c'è anche da dire che quel gesto portò dapprima la salvezza, poi la schiavitù, poi di nuovo la salvezza, poi di nuovo la schiavitù...direi che la storia dell'umanità è una storia di schiavitù e di salvezza...ma il libero arbitrio?

      Elimina
    7. Forse anche il libero arbitrio alla fine bisogna guadagnarselo.
      Altrimenti si è solo servi inutili, ma a quel punto non ha senso neanche parlare propriamente di BENE e di MALE se uno è solo un servo inutile, ma poi perchè inutile?
      Utile.

      Elimina
    8. La l manca: "...le COSE CREATE da"l" PADRE...NUOVE!"
      ?
      Bo.

      Elimina
    9. ECCO il "Bo" è il contrario di "né UNO e né l'ALTRO", ma sono simili nel non essere SERVI e tantomeno INUTILI.
      Inutilità è di FARE semplicemente quello che ti comandano. La VERITA' è nel SAPERE il SENSO o il perché. BiSOGNA avere il coraggio di non credere né a una e né all'altra VIA di scelta. Anche se ce ne sono più di UNA.
      Ci si deve prendere la RESPONSABILITA' di TUTTO quello che si FA. SAPERE QUELLO CHE SI STA FACENDO nel MALE e nel BENE.

      Non manca ALCUNA l ... perché non è il PADRE che fa le COSE NUOVE ma il FIGLIO divenuto NUOVO PADRE.

      Il REGNO se l'E' FATTO il FIGLIO, come a SUO TEMPO se lo FECE il PADRE.

      Non è facile capire la competizione tra PADRE e FIGLIO ... quando POI ci si mette in MEZZO la MADRE.

      E' il MISTERO della TRINITA' e non è detto che finisca qui.
      Perché non la QUARTA PERSONA?
      Brutta cosa ESSERE limitati a quello detto dai PADRI della CHIESA che, d'altro CANTO, non hanno VISTO il DOPO.
      Un po' come in ...Gv 8,56

      Elimina
  4. Eccomi! Belle quelle frasi indirizzate a Maria SS. E' tanto se della Parola di Dio riesco a cogliere soltanto i contorni! Povera me! (Angelo puoi cambiare l'icona del tuo profilo? E' troppo cruda!" Ciao Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TU pensAMI COME mi preferisci.
      Se l'icona è CRUDA a ...l'ORA è perFETTA!
      Io mi NUTRO di TUTTA la PAROLA ... USCITA dalla BOCCA di un DIO che voglio farvi CONOSCERE ... COSI' COME ... crudelMENTE ... E'.

      Non le conosci le SUE PAROLE: ... AMARE?

      CRUDO vuol dire VERO e speso ancora VIVO ... o mi vuoi cucinare a puntino?

      Non temere degli aspetti di ... conTORNO.

      Mi fa PIACERE che HAI riconosciuto il TUO POSTo.

      Elimina
    2. Spero o SPESO ... e per CHI?

      Elimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.