lunedì 15 ottobre 2012

CHI comPRENDE ... gli ApPARTIene

Fratelli, sta scritto che Abramo ebbe due figli, uno dalla schiava e uno dalla donna libera. Ma il figlio della schiava è nato secondo la carne; il figlio della donna libera, in virtù della promessa.
Ora, queste cose sono dette per allegoria: le due donne infatti rappresentano le due alleanze. Una, quella del monte Sinai, che genera nella schiavitù, è rappresentata da Agar. Invece la Gerusalemme di lassù è libera ed è la madre di tutti noi. Sta scritto infatti:
«Rallégrati, sterile, tu che non partorisci, grida di gioia, tu che non conosci i dolori del parto, perché molti sono i figli dell’abbandonata, più di quelli della donna che ha marito».
Così, fratelli, noi non siamo figli di una schiava, ma della donna libera.
Cristo ci ha liberati per la libertà! State dunque saldi e non lasciatevi imporre di nuovo il giogo della schiavitù.

ALTRI menti:

«Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione.
Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone.
Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona».


58 commenti:

  1. la so gia' questa storia...

    RispondiElimina
  2. L'unico motivo per il quale molte persone vogliono occuparsi del loro funerale é che vogliono essere certi di essere morti.

    io ormai me ne sono gia' occupato tanti anni fa',tu invece che fai??


    viventes mortuae

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo se E' una VERITA':

      L'unico motivo per il quale molte persone vogliono occuparsi della loro vita é che vogliono essere certi di essere vivi.

      tuo ormai te ne sei gia' occupato tanti anni fa', io invece che faccio??

      in vivendo et moriendo

      PERO'?

      Elimina
    2. Che palle però quelle dei morti.
      FOSSA COMUNE ... no?

      Elimina
  3. tu si che sei un beato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' scritto BENE "beato" o c'è un errore di BATTITURA?

      Elimina
  4. ma chi e' questo anonimo che scrive in questo modo?ma e' pazzo a dire queste cose??

    sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui è la casa degli anonimi e DEI BESTiE MIA TORI.
      Da qualche parte devono pur VENIRE ... a sfogarsi.
      Un po' di comprensione!
      DopoTUTTO mica è colpa loro se sono schiavi degli ISTINTI e DEI bisogni.

      Elimina
  5. Angelo, questa storia di Abramo andava spiegata.

    Tu lo hai fatto.

    RispondiElimina
  6. Angelo non sono io quella "sara" lo sai vero?
    Mi incazzo se va avanti così!
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so! Quante volte devo dirti che nemmeno IO SONO quello che OSPITO.
      Però NON TRA-DIRMI con i NOMADI.
      Ci sono tanti FIGLI ABBA'nDONATI.
      FIGLIE pure già inCINTE.

      Elimina
  7. Sono solo le spiegazioni SECONDO Saulo e SECONDO Paolo.

    Tu eri presente quando IO l'HO spiegata nei FATTI?
    Non dormivi come gli altri?

    Agar era veramente BONA, anche se Ismaele era figlio dello SCHIAVO compagno. Per questo Sara si vendicò AnDANDO con UNO DEI tre nomadi.
    Abramo sapeva di essere STERILE ma a quei tempi non si poteva ammettere questo e Sara aveva avuto un figlio dal Faraone, ma no mi ha detto se ha VISSUTO fino all'eredità di GIUSEPPE, Figlio di Giacobbe. Io non chiedo nulla. E' LUI che mi vuole far vedere questi "FILMS".
    Altro che alLEGOrie.
    E' tutto VERO e nulla toglie a COSE UMANE la VENUTA di DIO STESSO nella CARNE.

    Io PARLO a CHI mi vuole ascoltare ma NULLA CAMBIA, NULLA TURBA CHI non è pre-STABILITO.

    Sono iniziati tempi terribili.

    Le fedi saranno PRO-Water.

    Se non AMERETE come il CARPEntTIERE ... non ci sarà posto per VOI nel REGNO DEI giusti.

    RispondiElimina
  8. Il Signore dà a ogni uomo la possibilità di conoscerlo e di amarlo. Perché questo suo dono si avveri, diciamo insieme:
    Purifica il nostro cuore, Signore.

    O Signore, suscita costantemente nella tua Chiesa dei maestri di verità e dei testimoni di carità, perché essa sia, in mezzo al mondo, fiaccola che illumina ed esempio che trascina. Preghiamo:
    O Signore, aiuta gli uomini a non offuscare il loro cuore con il disordine morale del peccato e con l'orgoglio della mente, ma riconosciamo te, creatore e redentore. Preghiamo:
    O Signore, conforta tutti quelli che non si sentono amati e riconosciuti, perché gustino il tuo amore incondizionato di Padre e sia colmato il vuoto del loro cuore. Preghiamo:
    O Signore, aiuta tutti noi ad essere sempre schietti e sinceri, e fà che il servizio della verità non ostacoli mai il rispetto reciproco e la carità. Preghiamo:
    O Signore, ravviva la sorgente del nostro amore, perché le nostre relazioni con gli altri non si fermino alla superficie ma arrivino al cuore dei fratelli. Preghiamo:
    Perché la diplomazia internazionale sia basata sull'onestà e il disinteresse.
    Perché gli educatori sappiano coltivare l'innocenza e la purezza di cuore dei bambini.

    O Padre, tu che ami incondizionatamente le tue creature, e pur detestando il peccato non rifiuti il peccatore, concedi sempre a noi il coraggio di stare dinanzi a te per essere ricolmati della tua grazia santificante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta poco!
      AMARE SEMPRE il PADRE perchè LAVORA per NOI.
      Sopportiamo un suo eventuale nervosismo a causa del CAMPO.
      CONSOLIAMOLO sempre la SERA!

      Sorrid a tuo PADRE e LUI ti sorriderà.

      Elimina
  9. ma tu mi segui ovunque?
    Mi hai scovato pure là!?
    poi non dirmi che aggredisco i preti...parlava di una morte vivente, che voleva ..."vivere"... a suo dire!
    Ho risposto in merito! C'è una cultura moralista IGNORANTE contro l'eutanasia, e VA ASSOLUTAMENTE FERMATA! Con le buone o con le cattive!
    GLI IGNORANTI IGNORANO COS'E' LA SOFFERENZA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'evangelizzare serve più a noi che a loro.
      Dobbiamo abituarci a SENTIRLO direttamente dalla propria BOCCA.

      Tu pensi veramente di aiutare Dio?
      Ti sei già FATTA male una volta e spero non per sempre nel SUO CAMPO.

      Elimina
    2. no, è lui che deve aiutare me!
      aiutati che Dio ti aiuta!
      eri tu prima nel forum??... l'altro!

      Elimina
    3. IO VADO DOVE MI PORTA LUI.
      LUI SA E MI PORTA DOVE VUOLE.

      Elimina
  10. e come vedi pure a lui bello "paffutello", la vita gli va bene!
    Mai capito perchè in India i preti e frati erano quasi tutti cicciottini, e gli indiani morivano di fame! Io ho perso 13 chili!
    Ma se vanno là per mangiare stiano a casa loro!
    Altro che ognuno ha le proprie croci!
    fan culo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se 6 FAN del CULO ... VAI DIETRO ... MERDA!
      Non sei tu che devi imparare ME a CONCIMARE la TERRA.
      In INDIA pensassero a mangarsi le vACCHE che fanno Cacche per strada.
      Non capisci una H.
      Quando comprenderai DUE ... vieni e ne parliamo dell'W e dell Y

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Se ho scritto IM-PARARE è perchè ti ho perdonata.
      Vuoi che scriva IN SEGNA RE?
      Vuoi ESSERE IM-PALATA?

      Vuoi che venga io a metterti la PALA?

      SMETTILA che SO BLOCCARE i PROFILI!

      E lascerò scrivere TUTTE le altre SARAI.

      Elimina
  11. ma non a teeee! fan culo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. IO SONO l'AVVOCATO del Diavolo.

      Elimina
  12. sono morte anche le vacche! sai quanti scheletri ho visto! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu sai l'INDIA cosa è OGGI?
      Una potenza mondiale come la CINA.
      Forse dovremmo un po' MORIRE per poter VIVERE anche NOI.

      Elimina
    2. già, così dicono! speriamo!

      Elimina
  13. sono diventata... dislessica.. epperò mi rendo pure conto! :(... Dopo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon segno.
      Sempre MEGLIO dopo per poi elaborare l'essere Dio troppopresto.

      Elimina
  14. Non ti chiamerai più Abram ma ti chiamerai AbraHam
    perché PADRE di una moltitudine di popoli ti renderò.
    (Genesi 17,5)

    Dio aggiunse ad Abramo: «Quanto a Sarai tua moglie, non la chiamerai più Sarai, ma Sara. Io la benedirò e anche da lei ti darò un figlio; la benedirò e diventerà nazioni e re di popoli nasceranno da lei».
    (Genesi 17,15-16)

    RispondiElimina
  15. ma tu hai la fissa del figlio??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non POSSO rinnegare ME STESSO.
      Sarebbe come bestemmiare lo SPIRITO SANTO e non poter venir perDONATO.

      Elimina
  16. cancella pure

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Par Don ... anche io sbaglio:
      E' pure che devo cancellare.

      Elimina
  17. ci sono e ci saro' "quasi" sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. QUASI è un difetto ... diletto?

      Elimina
  18. senza il QUASI!
    o E' o non E'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di o AfFETTO ... sempre.
      L'ASCIA o ACCETTA?

      Elimina
  19. AMA = ANTICA MISURA

    Figlio mio, ti scrivo tutto questo nella speranza di venire presto da te; ma se dovessi tardare, voglio che tu sappia come comportarti nella casa di Dio, che è la Chiesa del Dio vivente, colonna e sostegno della verità.
    Non vi è alcun dubbio che grande è il mistero della vera religiosità:
    egli fu manifestato in carne umana
    e riconosciuto giusto nello Spirito,
    fu visto dagli angeli
    e annunciato fra le genti,
    fu creduto nel mondo
    ed elevato nella gloria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GIUSTO:

      manifestato in carne umana e riconosciuto giusto nello Spirito.

      Elimina

  20. SEGUE da poco PRIMA

    Dalla prima lettera di san Paolo apostolo a Timòteo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo Spirito dichiara apertamente che negli ultimi tempi alcuni si allontaneranno dalla fede, dando retta a spiriti menzogneri e a dottrine diaboliche, sedotti dall'ipocrisia di impostori, gia bollati a fuoco nella loro coscienza. Costoro vieteranno il matrimonio, imporranno di astenersi da alcuni cibi che Dio ha creato per essere mangiati con rendimento di grazie dai fedeli e da quanti conoscono la verità. Infatti tutto ciò che è stato creato da Dio è buono e nulla è da scartarsi, quando lo si prende con rendimento di grazie, perché esso viene santificato dalla parola di Dio e dalla preghiera.

      Elimina
  21. Se ci ricordassimo di ALTRE COSE


    Etty Hillesum, morta ad Auschwitz nel 1943.
    All’inizio degli orrori della Shoah, ella scrisse nel suo Diario: «Se Dio non mi aiuterà più, allora sarò io ad aiutare Dio». E il giorno successivo, di domenica, ella scrive una lunga preghiera nel suo diario, oltre ad altri pensieri: «Cercherò di aiutarti affinché tu non venga distrutto dentro di me, ma a priori non posso promettere nulla. Una cosa, però, diventa sempre più evidente per me, e cioè che tu non puoi aiutare noi, ma che siamo noi a dovere aiutare te, e in questo modo aiutiamo noi stessi… Sembra che tu non possa far molto per modificare le circostanze attuali ma anch’esse fanno parte di questa vita? E quasi ad ogni battito del mio cuore, cresce la mia certezza: tu non puoi aiutarci, ma tocca a noi aiutare te, difendere fino all’ultimo la tua casa in noi».

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera anima MIA! Non meravigliarti di essere debole. Impara ad umiliarti e a per­severare nella speranza. Diceva il Santo Giob­be: Anche se tu mi avessi ad uccidere, o Si­gnore, io sempre spererei in Te!

      Elimina
  22. Embè? che ho detto...IO?

    RispondiElimina

  23. lo sapevo....

    TVB <3

    RispondiElimina
  24. Tutto Va Bene minore di 3?

    RispondiElimina
  25. TRE VOLTE BENE
    Non ripetuto oltre le 3 VOLTE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per FETTA!

      la preferisci con la C.L.GIA'?

      Elimina
  26. Si voltò lentamente e incontrò il suo sguardo, occhi di brace che lo impietrirono.
    Perle di sudore ricoprirono il suo corpo, un'ondata di gelo gli frantumò i pensieri,
    il suo cuore si raggrinzì come carta pesta, fu pervaso da un orrore infinito che
    penetrò fin nelle piu nascoste pieghe dell'anima risvegliando ricordi ancestrali di
    puro terrore. Il suo corpo ormai avvizzito si ridusse in polvere spazzata via da un
    gelido vento che portò fin nelle piu remote lande la lugubre risata che echeggiò a
    lungo in quel luogo desolato.
    Un'altra preda era stata sua.

    L'inCUBO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è SOLA nel CUBO.
      Puoi prenderla.

      Elimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.