mercoledì 16 novembre 2016

L'HA-VOLUT'one e S'ELè pRESA


L'EVOLUZIONE SPIRITUALE ESISTE ECCOME E VA DI PARI PASSO A QUELLA BIOLOGICA. IN PRINCIPIO LO spirito ALEGGIAVA SULLE ACQUE E DUNQUE LO spirito SI UNÌ ALLA MATERIA PRIMORDIALE PER POI GUIDARNE L'EVOLUZIONE FINO ALLA CREAZIONE DELL'ANIMA PERFETTA, QUELLA CHE POTESSE ACCOGLIERE LO SPIRITO NELLA SUA MASSIMA MANIFESTAZIONE CHE È AMORE. IN QUESTO CAMMINO LO spirito OCCUPÒ CARNIVORI (leone), ERBIVORI (vitello), ONNIVORI (uomo) ED INFINE GLI "AMORIVORI" (si nutrono di amore) (aquile)...!!
(EL e na' CHI ANELLO)

PRIMA LETTURA (Ap 4,1-11)
Santo il Signore Dio, l'Onnipotente, Colui che era, che è e che viene!
Dal libro dell'Apocalisse di san Giovanni apostolo
Io, Giovanni, vidi: ecco, una porta era aperta nel cielo. La voce, che prima avevo udito parlarmi come una tromba, diceva: «SALI QUASSÙ , ti mostrerò le cose che devono accadere in seguito». Subito FUI PRESO DALLO SPIRITO .
Ed ecco, c'era un trono nel cielo, e sul trono Uno stava seduto. Colui che stava seduto era simile nell'aspetto a diaspro e cornalina. Un ARCOBALENO simile nell'aspetto a smeraldo AVVOLGEVA IL TRONO . Attorno al trono c'erano ventiquattro seggi e sui seggi stavano seduti ventiquattro anziani avvolti in candide vesti con corone d'oro sul capo. Dal trono uscivano lampi, voci e tuoni; ardevano davanti al trono sette fiaccole accese, che sono i sette spiriti di Dio. Davanti al trono vi era come un mare trasparente simile a cristallo. In mezzo al trono e attorno al trono vi erano QUATTRO ESSERI VIVENTI , pieni d'occhi davanti e dietro.
Il primo vivente era simile a un LEONE ; il secondo vivente era simile a un VITELLO ; il terzo vivente aveva l'aspetto come di UOMO ; il quarto vivente era simile a UN'AQUILA che vola. I quattro esseri viventi hanno ciascuno sei ali, intorno e dentro sono costellati di occhi; giorno e notte non cessano di ripetere: «Santo, santo, santo il Signore Dio, l'Onnipotente, Colui che era, che è e che viene!».
E ogni volta che questi esseri viventi rendono gloria, onore e grazie a Colui che è seduto sul trono e che vive nei secoli dei secoli, i ventiquattro anziani si prostrano davanti a Colui che siede sul trono e adorano Colui che vive nei secoli dei secoli e gettano le loro corone davanti al trono, dicendo: «Tu sei degno, o Signore e Dio nostro, di ricevere la gloria, l'onore e la potenza, perché tu hai creato tutte le cose, per la tua volontà esistevano e furono create».
Parola di Dio.

12 commenti:

  1. L'Ho Sempre S.O.S.tenuta la MI ARCA che cercai di farla costruire anNOè, ma non di LEGNO, manDANDOgli UNO varioTINTO nel CIELO. ma Mosè la VOLLE sempre si LEGNO avVOLTA di ORO.
    MAIo l'ho sempre VOLUTA NUDA c'OME la MIA EVA.
    La VERGINE inVECE mi a.C.COL-SE.

    RispondiElimina
  2. Ancora il-serpente? Da soli è meglio volersi più bene. Prima qui.
    Lei ti accolse come uomo-serpente? O come bastonedilegno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizialmente come bastone di legno poi della mia pelle ci FECE borSETTE, scARPEtte e ANCHE inCINTA.
      L'OBIEttivo RAGGI-UNTO.

      Elimina
    2. Pure tu eri nudo? Pellediserpente?

      Elimina
    3. Obbiettivo raggiunto da te o da lei?

      Elimina
    4. N ONCO noSCI il GIOGO delle pARTI?

      Elimina
  3. ☺��������

    RispondiElimina
  4. Anche tu ?? Ma poveri
    Sei il miglior blogger.
    Ma almeno ho compreso qualcosa? Non è facile capirti. Sento la tua sofferenza però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI CURA MENTE x te, ma non troppo quando so che sei tu a volerLO.

      Elimina
  5. ma LA tUA SoffeREnza non La SEnTi?

    RispondiElimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.