giovedì 1 novembre 2012

Il V°Angeloanonimo


 
Io, Giovanni, vidi salire dall’oriente un altro angelo, con il sigillo del Dio vivente. E gridò a gran voce ai quattro angeli, ai quali era stato concesso di devastare la terra e il mare: «Non devastate la terra né il mare né le piante, finché non avremo impresso il sigillo sulla fronte dei servi del nostro Dio».
E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila segnati, provenienti da ogni tribù dei figli d’Israele.
Dopo queste cose vidi: ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti all’Agnello, avvolti in vesti candide, e tenevano rami di palma nelle loro mani. E gridavano a gran voce: «La salvezza appartiene al nostro Dio, seduto sul trono, e all’Agnello».
E tutti gli angeli stavano attorno al trono e agli anziani e ai quattro esseri viventi, e si inchinarono con la faccia a terra davanti al trono e adorarono Dio dicendo: «Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie, onore, potenza e forza al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen».
Uno degli anziani allora si rivolse a me e disse: «Questi, che sono vestiti di bianco, chi sono e da dove vengono?». Gli risposi: «Signore mio, tu lo sai». E lui: «Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione e che hanno lavato le loro vesti, rendendole candide nel sangue dell’Agnello».

29 commenti:

  1. Mi ricordo ....
    forse tu non c'eri ma io lavAVO già la tua futura veste pregna di sudori e lacrime.
    Era d'inverno e tu bussasti alla MIA PORTA.
    Era nella PRIMA VOLTA del Cielo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la fine dell'INVERNO o ... inferno.

      Elimina
  2. Ehi, sei tu il signore sopra?? :)
    ho la bronchite :( ... troppi baci ai bimbi! :)))
    Si spera sia quella: almeno sarebbe sana! la guardia medica è ritornata oggi, ha rimandato al mio medico non vuole responsabilità. se il mio dottore ha fatto il ponte domani sono al p.s...urge l'antibiotico: è da capire quale. non tollero il ferro e l'antibiotico.
    ps il mio culetto era quello in basso a sinistra... l'angioletta bionda! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui non lo posso visitare il tuo culetto.
      ANGIO'...letta...BIOnda?
      La febbre non è sempre segno di influenza ma di infezione in atto.

      Elimina
  3. Dal Vangelo secondo Giovanni

    In quel tempo, Gesù disse alla folla:
    «Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.
    E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell’ultimo giorno.
    Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno».

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu lo vedi il FIGLIO?
      Il resto sono chiacchiere!
      Se non lo VEDI, cioè non lo riconosci ... non ti ha riconosciuto il PADRE.

      Elimina
    2. «Oh, se le mie parole si scrivessero, se si fissassero in un libro, fossero impresse con stilo di ferro e con piombo, per sempre s’incidessero sulla roccia!
      Io so che il mio redentore è vivo e che, ULTIMO, si ergerà sulla polvere!
      Dopo che questa mia pelle sarà strappata via, senza la mia carne, vedrò Dio.
      Io lo vedrò, io stesso, i miei occhi lo contempleranno e non un altro».

      Elimina
    3. SI, CERTAmente, TI E' già VICINO.
      Non temere perchè ... al MASSIMO sarai PENEultimo.

      Elimina
  4. Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria, e tutti gli angeli con lui, siederà sul trono della sua gloria. Davanti a lui verranno radunati tutti i popoli. Egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dalle capre, e porrà le pecore alla sua destra e le capre alla sinistra.
    Allora il re dirà a quelli che saranno alla sua destra: “Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo, perché ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, ero in carcere e siete venuti a trovarmi”.
    Allora i giusti gli risponderanno: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, o assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando mai ti abbiamo visto straniero e ti abbiamo accolto, o nudo e ti abbiamo vestito? Quando mai ti abbiamo visto malato o in carcere e siamo venuti a visitarti?”. E il re risponderà loro: “In verità io vi dico: tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”.
    Poi dirà anche a quelli che saranno alla sinistra: “Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli, perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e non mi avete dato da bere, ero straniero e non mi avete accolto, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato”.
    Anch’essi allora risponderanno: “Signore, quando ti abbiamo visto affamato o assetato o straniero o nudo o malato o in carcere, e non ti abbiamo servito?”. Allora egli risponderà loro: “In verità io vi dico: tutto quello che non avete fatto a uno solo di questi più piccoli, non l’avete fatto a me”.
    E se ne andranno: questi al supplizio eterno, i giusti invece alla vita eterna».

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratelli, la speranza non delude, perché l’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato.
      Infatti, quando eravamo ancora deboli, nel tempo stabilito Cristo morì per gli empi. Ora, a stento qualcuno è disposto a morire per un giusto; forse qualcuno oserebbe morire per una persona buona. Ma Dio dimostra il suo amore verso di noi nel fatto che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi.
      A maggior ragione ora, giustificati nel suo sangue, saremo salvati dall’ira per mezzo di lui. Se infatti, quand’eravamo nemici, siamo stati riconciliati con Dio per mezzo della morte del Figlio suo, molto più, ora che siamo riconciliati, saremo salvati mediante la sua vita. Non solo, ma ci gloriamo pure in Dio, per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo, grazie al quale ora abbiamo ricevuto la riconciliazione.

      Elimina
  5. Fratelli, tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, questi sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito che rende figli adottivi, per mezzo del quale gridiamo: «Abbà! Padre!».
    Lo Spirito stesso, insieme al nostro spirito, attesta che siamo figli di Dio. E se siamo figli, siamo anche eredi: eredi di Dio, coeredi di Cristo, se davvero prendiamo parte alle sue sofferenze per partecipare anche alla sua gloria.
    Ritengo infatti che le sofferenze del tempo presente non siano paragonabili alla gloria futura che sarà rivelata in noi. L’ardente aspettativa della creazione, infatti, è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio.
    La creazione infatti è stata sottoposta alla caducità – non per sua volontà, ma per volontà di colui che l’ha sottoposta – nella speranza che anche la stessa creazione sarà liberata dalla schiavitù della corruzione per entrare nella libertà della gloria dei figli di Dio.
    Sappiamo infatti che tutta insieme la creazione geme e soffre le doglie del parto fino ad oggi. Non solo, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemiamo interiormente aspettando l’adozione a figli, la redenzione del nostro corpo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricòrdati, Signore, della tua misericordia e del tuo amore, che è da sempre.
      Ricòrdati di me nella tua misericordia, per la tua bontà, Signore.
      Allarga il mio cuore angosciato, liberami dagli affanni.
      Vedi la mia povertà e la mia fatica e perdona tutti i miei peccati.
      Proteggimi, portami in salvo; che io non resti deluso,
      perché in te mi sono rifugiato.
      Mi proteggano integrità e rettitudine, perché in te ho sperato.

      Elimina
    2. ma qui è un perdonare continuo?? :)
      sara

      Elimina
    3. Da fare SCHIFO!
      Da VOMITO!
      Quando farai uscire il MALOVERoME?

      VERA MEDICINA DI VITA ETERNA!

      O preferisci la MORTE?

      Meglio PARALIZZATA e VIVENTE che MOSSA dal mare o dal vento ... come un cadavere BUONO solo per gli avvoltoi.

      Elimina
  6. ..maaa hai bevuto un pochetto?
    sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SI! Mi sento un po' ESALTATA dallo SPIRITO, ma attenta a darmi della UBRIACA o PAZZA.
      Dov' è la tua PIETAS orientale?

      Elimina
  7. e mo sei una donna...stasera si
    sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre tu sei un maschio e pure dei peggiori.
      Tu non capisci un CAZZO di ANIMA (DONNA) e SPIRITO (UOMO).
      Vuoi che ti cancelli con LUCCHETTO nel tue CIMEterra?

      Elimina
  8. ahi ahi...stasera il mio angioletto è in libera uscita...
    e mi sembrava strano.
    sara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio sguardo si rivolge con PRIORItà verso LUCERNE che sprigionano LACRIME VERE e non chi usa la malattia per venir compiatita.
      Per me potresti morire acnhe stanotte. Chissà che la tua morte possa far risvegliare TUA MADRE.

      Ti ho sempre detto che se mi percuotono su una guancia io mostro l'ALTRA FACCIA.

      Elimina
    2. Lo SPIRITO non si fa distrarre così facilmente da chi pensa di aiutare l'ORIENTE tramite viaggi di piacere.

      Elimina

  9. Germoglio l'hai...disegnato tu il ritratto di angelo?
    Uhm...Il nasone c'è tutto. gli occhi sono poco espressivi in verità...lui ha due occhi color nocciola che ti spogliano anche l'anima! forse ha meno barba e sicuramente capelli. :)))
    sara

    RispondiElimina
  10. dov'è il MIO vero ANGIOLETTO!?
    si legge che non sei tu!
    so per certo che non era al p.c alle 20.23 .
    TU PAGHERAI PER AVER FATTO DEL MALE, NON CERTO il vero Angelo!
    NON a me!
    Angeloanonimo CREPA TU! i cacainomadi sono IL RELITTO DELLA SOCIETA!
    SMETTILA DI LINKARE IL SUO NOME! PUOI SOLO IMITARLO con il copia-incolla!
    sara107.blogspot.com
    Lui ha da fare in questi giorni,lo so, non abita tanto distante da me! ...direi 2 km!
    l'oca sostiene che io ho commentato da lei! tanto oca è che non ha capito che non sei tu il vero ANGELO!
    Occhio perchè TI STA RITORNANDO TUTTO GERMAGLIARE...E LO SAI BENE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora MAI ti conoscono e ti evitano.
      Ma devo renderti grazie che per merito TUO ho acquistato una AMICA.
      Io comprendo chi non mi COMPRENDE, ma so anche attendere.
      TU, in VECE, cerchi di allontarli da me.
      CONOSCO le TUE MINACCE e conservo un COMMENTO TUO che vale TUTTO il MALE del MONDO.
      Ti piace rinfacciare il MALE nel MONDO a CHI non ha colpa.
      Ma puoi far germogliare CHIUNQUE ... IO HO VINTO il MONDO.

      Elimina
  11. tu hai vinto UN CAZZO! forse!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ESATTO.
      Tu invece un FODERO la tino.
      COPRITI ... femmina!

      Elimina
  12. il male del mondo lo sti facendo TU! Tu stai ROVINANDO una BRAVA PERSONA. SOLO TU puoi essere 24 ore su 24 al p.c
    VIVI, ESCI DI CASA! AFFRONTA LA VITA!
    solo un ESALTATO direbbe IO HO VINTO IL MONDO.
    SARA
    TRA POCO ARRIVERA' CONOSCO I SUOI ORARI! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho il portatile e della VITA ne so ABBA'stanza.
      Sei tu che non hai capito un cazzo.
      Il MIO lo tengo lontano dalla tua via stretta.

      Elimina

Se guardate solo quello che la luce rivela e ascoltate solo quello che il suono vi annuncia, allora in verità, non vedete e non sentite.